Ultimo articolo della serie di articoli dedicati al problema relativo alla scarsa qualità delle stampe,
se non hai seguito le precedenti serie e anche tu se tra quelli che ha la propria stampante a colori che non riesce a stampare in maniera eccellente in quanto sfasa alcuni colori,
allora ti invito a rileggere gli articoli precedenti perché abbiamo trattato quelle che possono essere le problematiche più frequenti riscontrate su alcune stampanti hp e quali possono essere le possibili soluzioni.

Qui i link a i articoli:
differenza-tra-i-colori-visti-a-video-e-quelli-stampati

Pulizia Testine HP

in questo articolo invece ti svelo un banalissimo trucco che però funziona o perlomeno ti da idea di dove sia il problema,
in pratica se tu stai stampando a colori ma la qualità delle stampe e differente anche se non di molto rispetto alle immagini che hai mandato in stampa ma non riesci a capire come fare per scoprire dove è il problema,
allora ti consiglio di stampare la pagina di prova della stampante,
già proprio la pagina di prova di Windows,
infatti a meno che tu non abbia impostato la stampante solo in scala di grigi,
lanciando questa stampa stamperai una normale pagina in bn ma con l’aggiunta del Logo Windows a colori,
proprio questo logo e costituito dai 3 colori fondamentali cioè il Rosso che nella stampa in quadricromia corrisponde al Magenta  il blu che corrisponde al ciano e il giallo,
il quarto colore è il verde ma naturalmente essendo il verde non un colore primario qualora venga a mancare uno degli altri 3 colori non risulterebbe nitido ma bensì con qualità sfalsata.

Può questa tecnica può sembrare semplicistica ma per quel che riguarda la stampa ad inchiostro può essere più che sufficiente,
il discorso cambia invece per quanto riguarda la stampa laser a colori,
qui le cause di una scarsa qualità dei colori possono essere differenti e per avere un’idea più o meno chiara bisogna stampare un test molto più ampio magari suddividendo il foglio in 4 aree identiche con i 4 colori: Ciano Magenta, Giallo e Nero dando uno sguardo alla qualità di questa stampa.

Naturalmente questa tecnica non può essere valida per le stampanti in esacromia o addirittura superiori,
in quanto un semplice test del genere non riesce a monitorare quello che è lo stato reale degli inchiostri,
Cosa fare quindi in questi casi?

Niente di particolare,
ma Te lo spiego nel prossimo post.

Incoming search terms: