Stampanti HP

Il Sito Autorità sul mondo HP

Scheda tecnica HP LaserJet pro 400 M451 series

HP_LaserJet_pro_400_M451

Tra un articolo e l’altro abbiamo omesso di inserire la scheda tecnica relativa alla serie di Stampanti Hp laserjet  Pro 400 M451, abbiamo visto che attualmente le versioni presenti e disponibili a catalogo sono 3 e si differenziano in alcuni optional

Codice Prodotto: CE957A – LaserJet Pro 400 color M451dn
Codice Prodotto: CE958A – LaserJet Pro 400 color M451dw
Codice Prodotto: CE956A – LaserJet Pro 400 color M451nw.

Ma nel complesso la scheda tecnica è identica per tutti i modelli ed è la seguente:

Velocità di stampa (monocromatico):Normale:Fino a 20 ppm

Velocità di stampa (colori):Normale:Fino a 20 ppm

Tempo di stampa della prima pagina (pronto)
Nero: Solo 17 secondi
Colori: Solo 17 secondi

Qualità di stampa in b/n (migliore) Fino a 600 x 600 dpi

Qualità di stampa a colori (migliore) Fino a 600 x 600 dpi

Ciclo operativo (mensile, A4)
Fino a 40.000 pagine

Volume mensile di pagine stampate consigliato
da 750 a 2000

Tecnologia di stampa Laser

Velocità del processore
600 MHz

Linguaggi di stampa
HP PCL 5c, HP PCL 6, stampante di emulazione HP Postscript Level 3

Schermo LCD a 2 righe (testo)

Connettività

Funzionalità HP ePrint Sì

Funzionalità di stampa mobile HP ePrint, Apple AirPrint™

Funzionalità wireless: solo sui modeli
LaserJet Pro 400 color M451dw
LaserJet Pro 400 color M451nw.

Connettività, standard
1 USB 2.0 alta velocità
1 Fast Ethernet 10/100Base-TX

Predisposizione per la rete
Standard (Fast Ethernet integrato)

Sistemi operativi compatibili

Installazioni software completo supportate su: Windows 8, Windows 7 (32 bit e 64 bit), Windows Vista (32 bit e 64 bit), Windows XP (32 bit) (SP2 o versioni successive)
Installazioni solo driver supportate su: Windows Server 2008 (32 e 64 bit), Windows Server 2003 (32 bit) (SP3 o versioni successive)
Mac OS X v10.5, v10.6
Linpus Linux (9.4, 9.5), Red Hat Enterprise Linux 5.0 (supportato con un pacchetto preinstallato), SuSE Linux (10.3, 11.0, 11, 11.1, 11.2), Fedora (9, 9.0, 10, 10.0, 11.0, 11, 12, 12.0), Ubuntu (8.04, 8.04.1, 8.04.2, 8.10, 9.04, 9.10, 10.04), Debian (5.0, 5.0.1, 5.0.2, 5.0.3) (supportato dal programma di installazione automatico)
HPUX 11 e Solaris 8/9
Gestione della carta

Ingresso gestione carta, standard
Vassoio multifunzione da 50 fogli, vassoio da 250 fogli

Ingresso gestione carta, opzionale
Vassoio opzionale da 250 fogli

Uscita gestione carta, standard
Vassoio di raccolta da 150 fogli

Stampa fronte/retro Automatica (standard)

Dimensioni supporti utilizzabili
Vassoio 1: A4, A5, A6, B5 (JIS), 16K, 10 x 15 cm, cartoline (JIS singolo, JIS doppio), buste (ISO DL, ISO C5, ISO B5); Vassoio 2, Vassoio 3 opzionale: A4, A5, A6, B5 (JIS), 16K, 10 x 15 cm, cartoline (JIS singolo, JIS doppio), buste (ISO DL, ISO C5, ISO B5); Unità fronte/retro automatica: A4, B5

Formati dei supporti, personalizzati
Vassoio 1: da 76 x 127 a 216 x 356 mm; Vassoio 2, Vassoio 3 opzionale: da 100 x 148 x 216 x 356 mm

Tipi di supporto
Carta (comune, per pieghevoli, colorata, lucida, intestata, fotografica, normale, prestampata, perforata, riciclata, ruvida), cartoline, lucidi, etichette, buste

Grammatura dei supporti utilizzabili
Vassoio 1: da 60 a 176 g/m² (fino a 220 g/m² con cartoline e carta fotografica lucida HP Color Laser); Vassoio 2, Vassoio 3 opzionale: da 60 a 163 g/m² (fino a 176 g/m² con cartoline); Unità fronte/retro automatica: da 60 a 163 g/m²
Dimensioni e peso

Dimensioni ridotte (L x P x A)
405 x 484 x 322 mm

Dimensioni massime (L x P x A)
405 x 689 x 322 mm

Peso
23,64 Kg

Peso della confezione
28,2 kg

Contenuto della confezione

Stampante HP LaserJet Pro 400 M451dn a colori
Quattro cartucce toner iniziali preinstallate HP LaserJet (circa 1400 pagine)
Documentazione inclusa nella confezione (guida all’installazione hardware)
Driver del software e documentazione su CD-ROM
Cavo di alimentazione
Unità fronte/retro automatica integrata per la stampa fronte-retro

Cavo incluso
No, il cavo USB va acquistato separatamente

Garanzia limitata di un anno.

Incoming search terms:

Leave a Comment

Come Ricaricare le Cartucce HP 336

Ricarica_Cartuccia_HP_336_nero

Siamo partiti da un articolo dedicato a quelle che sono le compatibilità tra Stampanti HP e Cartucce HP 336,
abbiamo proseguito con un articolo Panoramica sulle Cartucce HP 336,
articolo in cui abbiamo scoperto quella che è la durata media di una Cartuccia HP 336,
il costo medio ed il perchè nella stragrande maggioranza dei casi utilizzare una Cartuccia HP 336 non è conveniente e quindi il consumatore opta per l’utilizzo di una cartuccia alternative:
HP337 – HP338 – HP339, in base a quelle che sono le eventuali compatibilità.

Alla fine di questo percorso andiamo a scoprire la procedura di Ricarica di queste Cartucce, una
procedura simile se non identica alle tante procedura di Ricarica mostrate sul blog,
anche in questo caso non scopriamo nulla di nuovo,
l’importante e munirsi di un buon kit di ricarica,
cioè di un Kit complete di Flaconcino d’inchiostro, Aghi, Siringhe, Etichette Adesive, Istruzioni di Ricarica e soprattutto di una Stazione di Ricarica che permetta di mettere nuovamente in pressione la Cartuccia, aspirando un pò di aria dalla Testina,
un’operazione che anche in questo caso torna ad essere fondamentale, soprattutto in quei casi in cui la Cartuccia è rimasta inutilizzata per qualche settimana,
e necessario infatti sbloccare la testina da eventuali incrostazioni che potrebbero impedire la corretta fuoriuscita di inchiostro.

Per il resto la procedura è quella mostrata nell’articolo dedicato alle Cartucce HP337 ed HP338, cambia solo quello che è il quantitativo di inchiostro da inserire nella cartuccia, inferiore per la Cartuccia HP336, massimo 5/6ml, va inoltre segnalato il fatto che la Cartuccia ricaricata una volta inserita nuovamente nella stampante verrà segnalata come scarica, ma questo non va ad impedire comunque l’utilizzo della cartuccia,
salvo per quei casi imprevisti in cui la stampante non riconosce più la cartuccia,
continuando a segnalare un Messaggio di errore che in tal caso costringe alla sostituzione della Cartuccia.

Incoming search terms:

Leave a Comment

Come Pulire gli ugelli manualmente sulla serie di Stampanti HP Officejet serie 6000

 

Nel precedente articolo abbiamo trattato una delle possibili cause per cui stampando con la tua stampante hp non riesci ad ottenere gli stessi colori delle immagini che trovi a video,
dopo una lunga serie di analisi abbiamo quasi dato per scontato che possa trattarsi o di una cartuccia terminata oppure di un problema sulla testina di stampa,
nello specifico c’è qualche ugello bloccato.

Da qualche anno infatti HP sta producendo e commercializzando una nuova serie di Stampanti sia nella linea di Stampanti HP Officejet che in quella Photosmart,
in cui le cartucce non sono più monoblocco cioè Cartucce con testina di stampa integrata,
bensì sono delle cartucce in cui la testina rimane all’interno della stampante,
il vantaggio sostanziale però rispetto ad altri prodotti concorrenti è che noi queste testine di stampa le possiamo rimuovere manualmente come da immagine sopra e possiamo procedere con la pulizia.

Ricordo bene che questa procedura va eseguita qualora si sia già tentato con la pulizia testina da computer ma questa non abbia portato a nessun miglioramento in quella che è la qualità della stampa,
per questo puoi procedere con il piano B,
cioè pulizia manuale degli Ugelli.

Per farlo devi procurarti del liquido sblocca testine

devi rimuovere il blocco porta cartuccia nel quale vengono appunto alloggiate le cartucce che generalmente sono le cartucce HP364 oppure le Cartucce HP920,
togliere naturalmente le cartucce e procedere con l’inserimento di un po’ di liquido all’interno degli ugelli come da immagine,
l’immagine mostra l’operazione con la testina inserita nella stampante ma in realtà puoi eseguirla fuori dalla stampante….


una volta inserito il liquido sarebbe opportuno attendere qualche minuto e dopo inserire nuovamente la testina nella stampante e di seguito anche le cartucce.

Per dare la possibilità al liquido di sciogliere l’incrostazione che si è venuta a creare è opportuno attendere qualche ora e dopo prima di procedere nuovamente con la stampa,
effettuare almeno un  ciclo di pulizia testina.

Di regola se hai seguito tutti questi step,
il problema dovrebbe esser risolto,
facci sapere comunque come è andata.

 

Incoming search terms:

Comments (3)

Cartucce HP300 e HP301 sono intercambiabili?

 

 

E’ questa la domanda che ci è stata posta da alcuni lettori del blog,
ed in generale da alcuni utenti che stanno utilizzando la nuova serie di Stampanti HP Deskjet e che si ritrovano ad utilizzare la serie di cartucce HP300 oppure in alcuni casi la serie HP301,
questa tipologia di cartucce esteticamente è praticamente identica,
ed in effetti se si installa una HP300 ad esempio in una Stampante HP Deskjet 2050A,
questa è molto probabile che si agganci nel blocco porta cartucce,
questo non vuol dire però che la cartuccia venga riconosciuta dalla stampante e che quindi possa stampare.

Già è proprio questo il problema,
installando una Cartuccia HP300 al posto di una HP301 oppure viceversa,
l’esito sarà negativo,
cioè la stampante non riconoscerà la cartuccia che risulterà quindi una Cartuccia difettosa e quindi rimarrà in errore.

In questo caso,
dimenticati eventuali procedura di Reset oppure robe varie del genere,
puoi solo fare una cosa,
cambiare la Cartuccia ed inserire quella riportata nel manuale della Stampante,
non stiamo analizzando il perché tu stia facendo una ricerca del genere,
è probabile ad esempio che abbia cambiato la stampante,
acquistando una nuova HP e che questa sia identica alla tua precedente con cartucce differenti di numero ma identiche nella forma e quindi ti sei posto la domanda anche perché avevi ancora queste cartucce!!!

I casi possono essere svariati,
ma purtroppo la risposta è una sola,
d’altronde spesso e volentieri è stato così,
un caso classico ed un po’ datato riguarda le vecchie HP Deskjet,
quelle di prima generazione sulle quali in alcuni modelli troviamo Cartucce HP Numero 15,
su altri modelli le HP45,
idem per le Cartucce a colori: HP23, HP78, HP17, HP41,
tutte identiche tra di loro,
ma differenti nel codice di riconoscimento che hanno sulle Testine e quindi riconosciute su un modello,
non riconosciute su un altro.

A volte tutte questo sembra una follia,
ma dietro ci sono scelte specifiche da parte dei produttori e se hanno fatto e continuano a fare così un perché ci sarà,
magari questo perché sarà più a loro vantaggio che a vantaggio dei consumatori,
ma ognuno fa le proprie scelte ed è poi la gente ed il mercato a scegliere se premiare o meno alcuni prodotti e bocciarne altri.

 

Incoming search terms:

Leave a Comment

La tua stampante non riconosce la cartuccia?

Se hai appena installato una nuova cartuccia ma la stampante proprio non vuol saperne di riconoscerla e quindi di farla stampare e ti stai chiedendo se a questo punto vuol dire che la stampante sia rotta,
allora ti rispondo velocemente dicendoti che non è così,
se la tua stampante in questo caso prendiamo il caso di una stampante hp non riconosce la cartuccia non è rotta,
perlomeno nella maggior parte dei casi la causa non è imputabile alla stampante.

Ma allora da cosa dipende ciò e c’è la possibilità di riprendere a stampare?
Prima di tutto dobbiamo partire dal presupposto che se hai montato una nuova cartuccia e questa non viene riconosciuta dalla stampante il problema non è la stampante ma bensì la cartuccia,
presumo che se ti ritrovi con un problema del genere è perché hai installato una cartuccia non originale,
magari ne hai comprato una Rigenerata o hai ricaricato direttamente quel vuoto originale che avevi,
in entrambi i casi comunque non cambia la sostanza e cioè non hai installato una cartuccia nuova hp,
sottolineo hp perché se lo stesso messaggio te lo ritrovi magari su una stampante CanonEpson a colori separati allora anche inserendo una cartuccia nuova ma compatibile è possibile ritrovarsi con un messaggio del tipo Cartuccia danneggiata o cartuccia non riconosciuta oppure cartuccia non installata correttamente ecc…….

Quali soluzioni prendere nell’immediato?

Se stai lavorando con una Stampante HP e hai un messaggio del genere l’unica procedura che ti suggerisco di tentare prima di passare alla sostituzione della cartuccia,
che in questo caso deve essere una cartuccia integra possibilmente originale è quella di pulire i contatti sulla testina di stampa con un panno antistatico leggermente inumidito e provare nuovamente ad installare la cartuccia,
se anche in questo caso la stampante non la vede allora non  vedo grosse alternative al cambio con una cartuccia nuova.

Discorso diverso invece se riscontri un problema del genere su cartucce compatibili tipo Epson o Canon,
in questo caso puoi provare a togliere ed inserire nuovamente la cartuccia,
perché no;
può anche darsi che la stampante accetti la cartuccia e la faccia partire,
altrimenti anche in questo caso l’unica soluzione è cambiare la cartuccia o perlomeno provarci,
non è sicuro al 100% che il difetto sia sulla cartuccia e non sulla stampante ma tranne rarissimi casi è stato sempre così.

Incoming search terms:

Leave a Comment

Toner per HP Laserjet Pro100 M175

Presi dall’ansia di pubblicare l’articolo riguardante la nuova linea di Multifunzioni HP ENVY100,
ci siamo dimenticati di pubblicare l’articolo riguardante i Toner per un’altra delle novità firmate HP2011,
la stampante Multifunzione Pro100 M175che abbiamo presentato pochissimi giorni fa e che si va ad inserire nella categoria delle Laser a colori business di fascia media.

Nel precedente articolo abbiamo anticipato come per questo modello come fatto per la CP1025 HP per la prima volta utilizza cartucce toner con tamburo separato spiazzando un po’ tutti in quanto mai fino ad ora sulle Stampanti laser a colori HP avevamo visto questa tecnologia largamente usata invece praticamente da tutti i produttori Laser a colori,
compresi produttori di nicchia come Xerox e OKI.

A mio modesto avviso se questa scelta può essere accettabile per una stampante di fascia bassa come la CP1025 mi sembra un po’ troppo azzardata per la versione Pro100 M175 in quanto comunque parliamo di una periferica che se acquistata nella versione Wireless viene a costare circa 400 €uro e quindi si presume che chi fa un’acquisto del genere abbia anche la necessità di stampare con una discreta frequenza cosa che non garantiscono questa serie di Toner CE310 (numero HP126A) troppo piccoli come durata:
1200 pagine per la cartuccia nera e 1000 copie per quella a colori ai quali va aggiunta l’eventuale spesa a parte del Tamburo CE314A che generalmente viene garantito per 14 mila copie in b/n o 5 mila a colori.

Ribadisco il punto di vista anticipato nel primo articolo Laserjet Pro100 in cui abbiamo segnalato questa sorta di anomalia che a questo punto dovrebbe far pendere l’acquisto più per la serie HP CM1415 che anche se più costosa rispetto a quest’ultima dà maggiori garanzie e costi di gestione già nel medio periodo più bassi grazie all’utilizzo di cartucce toner da 2000 pagine per il nero e 1300 per i colori con tamburo già integrato e quindi sostituito ad ogni cambio toner con una conseguente qualità di stampa migliore.

 

 

Incoming search terms:

Leave a Comment

Stampante Portatile Canon 2011!!!

La vera e unica antagonista di HP nella categoria di Stampanti Portatili per il 2011 è Canon,
a dire il vero sono anni che gli unici 2 produttori ha commercializzare Stampanti portatili sono Canon e HP,
è vero che anche le Stampanti a Sublimazione sono delle piccole
Stampanti Portatili e che in quella nicchia specifica troviamo anche altri produttori,
come Samsung, Epson, Kodak per citarne alcuni,
ma a noi non interessa al momento quel settore anche perchè non ci sono prodotti HP a sublimazione e perchè non sono stampanti business e quindi utilizzo in ambito lavorativo come invece sono le Stampanti Portatili.

Nel corso degli anni Canon a prodotto diversi modelli di Stampanti Portatili,
sia come serie inkjet I70, I80, I90,
sia nella vecchia versione di Canon BJC70, BJC80, BJC85 ormai tutti fuori prodotti fuori produzione;
unica Stampante Portatile Canon che attualmente troviamo a catalogo è la Canon IP100 disponibile nella versione standard ed in quella con la Batteria in dotazione che costa circa un 20% in più rispetto alla prima e che quindi sfiora ed in alcuni casi supera le 300 euro ivate al pubblico.

Coma per la HP H470,
possiamo inserire la IP 100 sia nella categoria delle Stampanti Portatili che in quella delle Fotografiche,
essendo questa una stampante dalla qualità eccezionale e sulla quale ci  si avvale della tecnologia con testine di stampa FINE Canon per produrre fotografie e documenti di qualità incredibile,
grazie ai  microugelli che emettono minuscole gocce d’inchiostro da 1pl, consentono la realizzazione di stampe con una  risoluzione di
9600 x 2400 dpi.

Differenza sostanziale tra IP 100 Canon e HP H470 sta nella differente tecnologia utilizzata in quanto Canon utilizza taniche d’inchiostro con testina di stampa separate mentre sul modello HP troviamo Cartucce con
testina integrata;
Ti stai chiedendo quale sia la soluzione migliore tra le 2?

Non è semplice dare una risposta rapida a questa domanda,
prima di tutto dobbiamo inquadrare le Cartucce utilizzate su questa
Stampante Canon IP100 dopo il quale potremmo avere un quadro più completo della situazione,
il mio consiglio se sei realmente orientato per l’acquisto di una
Stampante Portatile ma non sai ancora quale prodotto scegliere è di continuare a seguire i prossimi post correlati…

 

A presto.

Incoming search terms:

Comments (1)

Come Ricaricare le Cartucce HP337 e HP338

 

In questo articolo spieghiamo velocemente la procedura di Ricarica valida per le Cartucce colore nero HP337 e HP338,
in realtà la stessa procedura è utilizzabile anche per altri modelli di cartucce ma abbiamo preferito dedicare questo articolo esclusivamente a queste cartucce perchè sono quelle utilizzate sulla stampante portatile HP H470 e sulla maggior parte dei modelli precedenti di Stampanti HP Portatili.

La procedura di Ricarica è quella classica,
basta togliere l’etichetta adesiva HP riportante il codice della Cartuccia ed individuare i rispettivi fori per la ricarica,
dopo di che si può procedere con la Ricarica e volendo si può inserire qualche ml d’inchiostro in più rispetto alla quantità presente nella Cartuccia normale originale,
anche un 60% in più portandole quindi da 11 ml a quasi 20 ml,
una volta terminata la Ricarica,
e di questo puoi rendertene conto in quanto vedi che la cartuccia non può più mantenere inchiostro ed iniziare a perderlo quindi non esagerare :)
perchè tanto non serve……..
devi eseguire un’ultima operazione fondamentale.

L’operazione finale è quella di levare un pò di inchiostro parallelamente ad un pò di aria che senza dubbio sarà entrata nella cartuccia durante la fase della ricarica avvalendosi di un stazione di Ricarica nella quale bloccare la cartuccia,
di regola per eseguire per bene questa operazione di ricarica ti conviene comprare un buon kit di ricarica inchiostro per questo ti ho caricato un video che ti mostra come fare la ricarica ed eventualmente da chi comprare il kit necessario per eseguirla correttamente.

Se hai dubbi ho perplessità non esitare a contattarmi

Leave a Comment

Come Ricaricare una Cartuccia HP22

Andiamo rapidamente a vedere la procedura per Ricaricare le Cartucce HP22 a colori,
si presume che se sei qui e hai deciso di Ricaricare questa  tipologia di Cartucce a colori allora è tuo interesse conoscere sia questa procedura che quella relativa alla cartuccia del nero precedentemente spiegata nell’articolo riguardante le Cartucce HP21,
considera che la stessa procedura è valida anche per le Cartucce HP27 e HP56 quindi per tutte le cartucce che si accoppiano con la cartuccia a colori HP22.

La procedura è la seguente:

va levata via l’etichetta HP posta sulla cartuccia e vanno individuati i fori di ricarica suddivisi per i 3 colori fondamentali Ciano, Magenta e Giallo
(vedi foto in alto),

una volta individuati i 3 colori puoi procedere con la Ricarica facendo attenzione a dosare per bene la quantità d’inchiostro,


considera che nella HP22 originale standard trovi 5 ml di inchiostro ma in realtà la spugna permette di caricarne almeno il triplo quindi puoi inserire anche 5 ml per colore.

Una volta eseguita l’operazione di ricarica passiamo alla fase conclusiva che è quella di levare un pò d’aria dalla testina di stampa e poi lasciar riposare la cartuccia almeno per un’ora prima di installarla nuovamente nella stampante ed iniziare nuovamente a stampare.

Anche in questo caso la procedura per la ricarica non è difficile e con un pò di pratica nel giro di poco tempo sarai pronto per diventare un asso della Ricarica :)
se hai dubbi o perplessità non esitare comunque a contattarmi.

 

Incoming search terms:

Comments (1)

Come Ricaricare una Cartuccia HP21 nera

In questo articolo ti spiego come ricaricare in pochi e semplici passaggi una Cartuccia HP21,
si sottintende che se sei qui è sei interessato all’articolo allora hai una stampante che utilizza questo codice di cartucce e sei alla ricerca di qualche possibile soluzione che ti permetta di risparmiare sui costi di gestione.

Va però fatta una piccola premessa e cioè che per essere Ricaricata e per dare una buona riuscita la Cartuccia non deve essere terminata da troppo tempo e deve possibilmente stampare con una certa frequenza,
altrimenti la ricarica serve a ben poco;
se rientri in questi parametri allora va bene….
possiamo proseguire.

Prima di Tutto va rimossa l’etichetta posta sulla Cartuccia in cui trovi il logo HP (Come da foto in alto)
sulla Cartuccia Originale trovi solo un foro di Ricarica quindi non puoi sbagliarti;
procedi quindi con la Ricarica;


senza eccedere perchè per esperienza posso dirti che su queste Cartucce ormai trovi la spugna ridotta quindi non ti conviene inserire tanto inchiostro perchè comunque alla fine andrebbe perso,
direi di metterne massimo 6/7 ml.

Una volta fatta la Ricarica hai la necessità di levare un pò di aria entrata nella Cartuccia in fase di Ricarica,
per far questo hai bisogno di una piccola stazione di Ricarica che in genere trovi in dotazione nel Kit di ricarica,


se non hai questa stazione allora prova a vedere se trovi qualche ventosina da infilare nella siringa e aspira sempre dalla testina un pò di inchiostro dopo di che,
fai riposare la cartuccia per circa 30 minuti e poi installa nuovamente.

Se hai seguito tutta la procedura allora la cartuccia dovrebbe stamparti tranquillamente se invece hai degli intoppi contattami attraverso il form che cerco di capire dove sta il problema.

Buon lavoro :)

Incoming search terms:

Comments (6)

  
  • Categorie

  • Recent Search Terms

  • Commenti recenti

  • Articoli recenti

  • Archivi

  • Blogroll

  • RSS Iscriviti alle Notizie!!!