Stampanti HP

Il Sito Autorità sul mondo HP

Panoramica sui Toner HP Laser a colori 2012

Come promesso andiamo a dare rapidamente uno sguardo a quelli che sono i Toner attualmente compatibili con i modelli laser a colori presenti nel catalogo HP Laser a colori,
è doveroso fare questa precisazione in quanto il catalogo Toner HP è ben più articolato dei codici di Toner che andremo a citare in questo articolo,
semplicemente questi toner riscuotono maggiore interesse essendo dei toner utilizzabili su modelli di stampanti a catalogo e quindi in vendita;
è visto che l’interesse e l’attenzione sui costi di gestione sta diventando sempre più crescente,
prima di acquistare un nuovo prodotto è opportuno perlomeno conoscere quali materiali di consumo su di essi possono essere adattati,
quando costano e soprattutto quanto durano.

I Toner HP con il costo per copia più alto e quindi a conti fatti più costosi presenti nel catalogo HP sono i Toner per la serie CP-1025 numero di riferimento Toner HP126A,
a seguire troviamo i Toner HP128A,
questi toner in alcuni casi sono l’alternativa alta capacità ai Toner HP126 su alcuni modelli anche se il costo copia è solo di poco più basso rispetto ai Toner HP126a.

Discorso diverso invece quando iniziamo ad incontrare Toner del calibro degli HP 530,
utilizzati su moltissimi modelli:

questi Toner hanno una durata media di 3500 copie per il nero e 2800 copie per singolo colore con prezzi medi di 130/150 euro,
a molti l’udire questa cifra fa quasi prendere un colpo,
ma se poco poco facciamo due calcoli ci rendiamo conto come il costo per copia sia realmente più basso.

Ancora più basso il costo-copia su Toner di fascia alta:
Toner HP 507 e Toner HP 650 per i quali puoi approfondire il discorso nelle pagine del blog,
per tutta questa serie di Toner abbiamo creato delle piccole guide che ne analizzano  costi, durata  e target di prodotto,
puoi darci uno sguardo all’interno delle nostre pagine per avere un’idea di quella che è la situazione attuale,
noi nel frattempo cercheremo di dare uno sguardo alla situazione generale del mercato delle laser a colori con un articolo che delineerà la situazione attuale del mercato delle laser a colori 2012.

Incoming search terms:

Leave a Comment

Stampanti Laser a Colori che costano poco a confronto!!!

Gli ultimi articoli postati su Stampanti HP hanno trattato la nicchia specifica delle stampanti Laser a colori e da qui abbiamo iniziato a vedere quelli che sono i modelli HP Laser a colori proposti in questo 2011,
partendo dai modelli base come La CP1025.

Di questa nuova serie HP abbiamo parlato tanto e abbiamo visto anche quelli che sono i nuovi Toner HP utilizzati su queste nuove stampanti,
ma non abbiamo chiuso il discorso perchè ci siamo ripromessi di fare un confronto con stampanti appartenenti alla stessa fascia ma di produttori differenti,
nello specifico diamo una sbirciata veloce alla CLP325 Samsung e alla Epson C1600.

Entrambi questi modelli possono essere definiti stampanti laser a colori poco costose o comunque dal prezzo più basso,
anzi rispetto alla CP1025 di HP quest’ultime 2 costano ancora meno e si trovano abbondantemente sotto le 150 euro iva incluso al pubblico,
un prezzo stracciato per una Laser a colori.

Sostanzialmente HP su questa nuova linea di macchine a colori ha ripreso la stessa tecnologia utilizzata dagli altri produttori e cioè Toner e Tamburi separati inizialmente questa tecnologia è stata lanciata da Epson poi successivamente ripresa praticamente da tutti gli altri produttori,
siamo in attesa di vedere come si muoveranno Lexmark e Canon mentre per il resto anche HP si mette al pari di Xerox, OKI, Samsung, Epson, Brother e tutti gli altri.

Personalmente e a conti fatti reputo questa nuova tecnologia più costosa per l’utente finale e ne ho dato dimostrazione con il conteggio fatto sui Toner della HP CP1025,
paragonandoli alla vecchia serie HP che utilizzava toner Q6000 o ad esempio CB540,
per gli altri produttori purtroppo mi viene difficile fare questo paragone in quanto loro hanno sempre utilizzato questa tecnologia con tamburi separati,
vedremo più che altro i costi di gestione delle già citate CLP320/325 e
Epson C1600 negli articoli a seguire….
confrontandoli con quelli della CP1025/1025nw.

 

Incoming search terms:

Leave a Comment

Durata e Costi dei Toner HP78A per HP P1560

Sulla nuova serie di Stampanti HP Laserjet P1560 presentata nel precedente articolo abbiamo segnalato tra i quali oltre alle principali caratteristiche tecniche di questa nuova serie di Laserjet,
forse più adatta per un ufficio anche medio piccolo rispetto alle sorelle
HP P1102 e P1002,
per tutta una serie di vantaggi che non sto qui a ripetere perche li trovi qui,
abbiamo appunto visto l’ingresso a catalogo di una nuova serie di Toner HP,
gli HP78A.

Questa nuova serie di Toner HP78A insieme agli HP85A,
hanno già sostituito la serie precedente di Toner HP35A e HP36A,
la prima tipologia di Toner HP entrylevel e cioè di fascia chiamiamola pure bassa sulla quale sono comparsi dei chip conta copie,
sia esteticamente che per durata della cartuccia questi nuovi Toner sono chiaramente la prosecuzione della serie precedente.

La durata dei Toner HP78A è di 2100 pagine con un costo medio che si aggira attorno agli 80 euro ivati perlomeno per il toner originale,
discorso diverso per i Toner Rigenerati che di regola dovrebbero costare un 30/40% di meno rispetto al prezzo originale,
anche se in questo caso bisognerebbe fare un discorso più ampio in quanto troppo spesso ci si trova davanti a prodotti rigenerati che è vero che costano di meno ma durano anche di meno,
questo bisogna comunque dirlo.

Il costo copia del Toner HP78A è leggermente inferiore rispetto all’ HP85 e si aggira intorno ai 4 centesimi a stampa mentre per il primo siamo quasi a 5 centesimi,
di conseguenza è preferibile questa serie di Stampanti Laser e quindi una soluzione potrebbe già essere la P1560 per coloro i quali hanno necessità di stampare con una certa frequenza ma comunque non altissima.

 

Incoming search terms:

Leave a Comment

Costi di gestione dei Fax Laser e dei Fax Inkjet

Costi di gestione

Nel corso di questi anni abbiamo sempre trascurato l’argomento relativo ai Fax,
prevalentemente per il fatto che Hp non produce veri e propri fax bensì nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di Stampanti Multifunzione All-in-one Laser oppure inkjet.

Abbiamo visto nel primo articolo di questa mini serie che attualmente Hp non produce dei veri e propri Telefoni Fax,
gli ultimi modelli nello specifico sono stati la serie Officejet J3600 ed in precedenza la linea Officejet 4255,

Fax_HP_J3600
dopo questi modelli il nulla,
non troviamo più Telefoni Fax marchiati HP,
probabilmente è stata una scelta da parte dell’azienda statunitense che non vede questo mercato nel futuro prossimo,
in molti a dire il vero avevano decretato la fine del fax e l’utilizzo massiccio ed esclusivo della posta elettronica,
ma alla fine nonostante tutto il fax rimane ancora vivo.

Non ci saranno modelli di Telefoni Fax marchiati HP sul mercato ma ci sono altri produttori che ancora stanno puntando su questo genere di prodotti,
tra i maggiori protagonisti abbiamo Samsung, Canon, Brother, Panasonic e Philips come Fax Laser,
Samsung, Brother, Olivetti, Philips per quel che concerne i Fax inkjet.

Al di la delle differenze di target di utenza per questi modelli, abbiamo anche una evidente differenza nei prezzi delle periferiche,
in questo caso è un dato di fatto che in media un Fax laser anche i modelli più economici sul mercato come ad esempio i modelli samsung SF-650 hanno un prezzo medio di almeno 130/140 euro,
mentre per quanto riguarda i Fax inkjet non è raro incappare in qualche specialissima promozione in cui li possiamo trovare in offerta alla modica cifra di 50 euro.
Samsung_SF_650

Attenzione però a non farsi ingannare dal prezzo di questa tipologia di Fax,
molto spesso dietro a questo prezzo così basso viene celato il fatto che questi Fax hanno praticamente le cartucce starter, cioè quelle che vengono date in dotazione al primo acquisto del Fax scariche o quasi,
cartucce che terminano in un non nulla e che non sono ricaricabili,
che molto spesso non si trovano compatibile e che originale costano mediamente 40 euro o giù di li per cartucce che alla fine se tutto va bene e non c’è nessun genere di intoppi stamperanno 200/300 pagine,
ma deve andare tutto per il meglio.

Una delle differenze più evidenti con i Fax inkjet è proprio questa,
analizzando infatti i prezzi medi dei Toner originali con i prezzi delle Cartucce inkjet originali,
notiamo un prezzo superiore anche del doppio da parte dei Toner ma allo stesso tempo la durata sarà superiore in media di 10 volte quindi a conti fatti abbiamo un risparmio di almeno il 50% rispetto ai Fax inkjet nei costi di gestione,
una forbice che ha la tendenza ad allargarsi se il fax inkjet tende a rimanere inutilizzato per delle settimane,
lasciando preferire anche in questo caso l’acquisto di un Fax con tecnologia laser rispetto ai fax Inkjet.

 

Incoming search terms:

Leave a Comment

Differenze tra Stampanti HP a colori per ufficio

Coloro i quali seguono il blog da anni sanno che più volte siamo ritornati sull’argomento relativo alle Stampanti a colori,
questo perché i costi delle stampe a colori in questi anni sono divenuti un dilemma per molti,
alcuni addirittura nel momento in cui hanno iniziato a scoprire quelli che erano e che sono i costi relativi alla stampa a colori hanno abbandonato l’idea di stamparsi da soli le pagine a colori ed hanno optato per altre soluzioni,
cioè quelle di farsi stampare le pagine a colori magari in Copisteria oppure nei centri di stampa rapida oppure di abolire del tutto la stampa a colori ed optare per la stampa in bianco e nero.

Purtroppo la media delle stampanti a colori,
soprattutto le stampanti laser a colori hanno un costo di gestione dei colori molto alto,
negli anni i costi si stanno consolidando e perlomeno se prendiamo la stragrande maggioranza delle stampanti laser a colori entry level che definiremo stampanti di fascia bassa i costi delle stampa a colori si mantengono ampiamente superiori a 15 centesimi per stampa,
costi che si riducono man mano che saliamo di livello ed iniziamo ad utilizzare stampanti di fascia più alta,
ma per scendere sotto i 10 centesimi per le stampa a colori effettuate con una Stampante Laser a colori HP dobbiamo iniziare a puntare la linea HP Laserjet Pro 500,
in questo caso grazie all’utilizzo di Toner ad alta capacità,
parliamo di Toner a colori da 6000 pagine il costo copia a colori scende sotto i 10 centesimi anche stampando con Toner originali HP.

Attenzione però,
c’è da considerare il fatto che stiamo parlando di Toner che in media costano non meno di 200 euro per singolo colore, mentre per quanto riguarda le stampanti che generalmente possono utilizzare questa serie di Toner, dobbiamo considerare come codice delle Cartucce i Toner CE400A versione standard oppure CE400X per quanto riguarda il colore nero e CE401/402/403 per gli altri colori
che vengono utilizzati rispettivamente sui modelli Laserjet pro 500 Color series

Da qui in poi i costi di gestione delle stampanti laser a colori e soprattutto delle stampe a colori con una HP iniziano a diminuire,
ma dare un’altra scossa a quelli che sono i costi delle stampe a colori dobbiamo superare 1000 euro di spesa una cifra che non è alla portata di tutti ne tanto meno la stragrande maggioranza dell’utenza consumer vuole spendere,
fortunatamente è possibile stampare in maniera più economica continuando ad utilizzare prodotti HP e mantenendo la qualità di stampa elevata se non migliore di quella ottenuta con le stampanti laser a colori HP,
cercheremo di capire come nel prossimo aggiornamento,
anche se in parte torneremo a dire ciò che più volte abbiamo ribadito attraverso le pagine del blog.

Incoming search terms:

Leave a Comment

Costo del Drum sulle Stampanti Laser a colori

 

Dulcis in fundo di questa prima serie di articoli dedicati al mercato attuale delle stampanti laser a colori entry level,
definite anche stampanti di fascia economica,
andiamo a vedere perché ci siamo presi la briga di sfatare questo tabù e di definire questa stampanti non più di fascia economica.

In parte è stato già chiarito il perché queste stampanti non sono economiche,
è vero che costano poco,
in alcuni casi per alcuni modelli hanno raggiunto i costi di una stampante inkjet ma continuano a costare troppo nella gestione dei materiali di consumo,
hanno infatti un costo-copia più elevato rispetto a modelli di stampanti laser a colori che  costano di più.

Oltre al prezzo dei Toner uno dei costi che incide di più nella gestione corrente di una laser a colori di questo tipo è il costo del Drum meglio conosciuto come Tamburo di stampa,
ormai tutta la prima fascia di stampanti laser a colori utilizza tecnologia di stampa con tamburo e toner separati,
questo significa prendere in considerazione oltre al consumo dei toner anche quello graduale del drum,
un’altra spesa abbastanza alta se consideriamo che generalmente il prezzo di un tamburo di stampa nuovo sia esso il Tamburo della
HP CP-1025 oppure della CLP325 Samsung o di una Canon LBP 7010 non scende mai al di sotto di 90 euro per una durata che comunque non è nemmeno elevatissima 14 mila stampe  circa per il drum della HP CP-1025
24 mila per il nero oppure 6 mila complessivi a colori per la clp320/325
14 mila circa per il Tamburo della Canon 7010-C ,
non cambia anche il discorso per altri modelli antagonisti anche  Brother, Lexmark, Oki e Xerox mantengono prezzi analoghi se non superiori con tecnologia molto simile,
magari su stampanti laser a colori Oki la tecnologia usata non è la stessa in quanto OKI da anni utilizza una tecnologia a Led ma la sostanza è quella,
quanto si devono fare i conti con l’acquisto di un nuovo tamburo “son dolori” e molti optano spesso per il cambio della stampante stessa perché si sentono presi in giro non capendo che la tecnologia laser a colori purtroppo sebbene sia stata resa commerciale ed alla portata di quasi tutte le tasche in realtà è ancora costosissima ed a differenza delle Inkjet lascia poco spazio a possibili alternative come ad esempio la ricarica manuale delle cartucce.

Come sempre la decisione finale spetta all’acquirente,
penso di aver reso l’idea dello stato attuale delle cose e se possibile suggerirei di affiancare eventualmente ad una laser a colori entry level una inkjet professionale oppure una laser monocromatica che riesce a garantire dei costi di gestione molto più bassi,
anche in quei modelli in cui Toner e Tamburo sono separati!!!

Incoming search terms:

Leave a Comment

Differenze di prezzi tra Stampanti HP Inkjet e Laser a colori

Dulcis in fundo di una serie di articoli in cui abbiamo cercato di dare solo qualche risposta a quelle che sono le esigenze sempre più pressanti di una fetta di utenza che è stufa di dover esser massacrata con i costi dei toner a colori,
ed in cui abbiamo fatto una panoramica attuale di quelli che sono i modelli Laser a colori presenti a catalogo in questa prima metà del 2012 e dei Toner su di essi utilizzabili;
andiamo a vedere quella che è la differenza dei prezzi tra le inkjet a colori e le laser a colori.

Più che dei prezzi delle stampanti andiamo a valutare quelli che sono i costi di gestione di queste stampanti,
tralasciando la fascia economica di stampanti inkjet HP,
togliamo quindi tutti i modelli HP Deskjet e HP Photosmart,
e ci concentriamo sulle HP Officejet di nuova generazione,
su tutti i nuovi modelli presentati da HP già da qualche anno è avvenuta una vera e propria svolta in cui per la prima volta un produttore,
in questo caso HP ha iniziato a produrre delle stampanti a colori dotate di cartucce molto capienti e sicuramente con un costo copia più basso rispetto alle laser a colori.

Basti pensare che solo ora alcuni produttori tra cui Epson ed in ultimo Brother stanno allineando la nuova serie di stampanti inkjet di fascia alta al costo copia che troviamo già da diverso tempo sulla linea HP Officejet,
per avere qualche esempio a portata di mano ti consiglio di dare uno sguardo a quelli che sono i costi di gestione di alcuni modelli Officejet:
Pro 6500, Pro 6700, Pro 8500, Pro 8600 e metterli a confronto con modelli di stampanti laser a colori
CP1025, CP1525, CP2025,
solo e soltanto su modelli Laser a colori di fascia alta M551 oppure CP4025 iniziamo ad avere un costo per copia analogo,
sicuramente in questo caso parliamo di stampanti dotate di performance eccezionali,
ma va anche detto che sono stampanti che mediamente costano non meno di 600/700 euro.

Capisci bene che se sei alla ricerca di una stampante che permetta di stampare un elevato numero di copie anche a colori con costi di gestione contenuti,
mantenendo un elevata qualità delle stampe,
perché considera che stiamo prendendo a campione solo stampe eseguite con prodotti originali,
allora la scelta giusta è una e soltanto una:

comprare una HP Officejet  di ultima generazione,
scopri tutte le novità sul nostro portale!!!

Incoming search terms:

Leave a Comment

Cartucce HP88XL

Nel corso dell’ultimo articolo abbiamo suggerito l’eventuale possibilità di optare per l’acquisto di un Multifunzione HP Officjet L7480 o serie successiva L7580/7680 ancora disponibili da alcuni fornitori e che per la Stampa a colori potrebbero essere una buona soluzione/alternativa all’utilizzo di una Stampante Laser a colori.

Perché converrebbe utilizzare una Inkjet di questa serie HP Officejet al posto di una Laser a colori?
Naturalmente quando si opta per un modello di Stampante rispetto ad un’altra questa scelta comunque porta con se dei pro e dei contro,
personalmente non sono mai stato un Fan di questa serie Officejet HP però devo dire che su queste stampanti sulle quali troviamo cartucce di stampa separate dalla testina e che hanno la forma di piccoli serbatoi di inchiostro,
è possibile utilizzare anche una serie di cartucce XL la serie HP88XL che è una serie abbastanza capiente come quantità di inchiostro e che vista anche l’ampia disponibilità di cartucce compatibili di questa serie;
permette di abbattere notevolmente i costi di gestione;
la serie di cartucce HP88XL è una serie composta da 4 cartucce:
Nero HP88XL da 69 ml e Colori ciano,magenta e giallo rispettivamente da 28ml ciascuno che in parole povere dovrebbero essere all’incirca un 2000 pagine per colore , circa 2200 pagine per il nero.

Se paragoniamo i prezzi anche delle cartucce originali HP con ad esempio dei Toner con ugual durata notiamo una differenza di costi evidente a favore delle Cartucce HP88 che costano poco meno di 40 euro per il nero e 27 euro per singolo colore,
circa la metà rispetto ai costi di Toner che hanno la stessa durata,
senza considerare il fatto che le Cartucce compatibili possono essere acquistate con prezzi ancor più vantaggiosi ed in proporzione anche migliori rispetto a Toner Rigenerati.

Detta così l’acquisto di questa serie di Multifunzione HP Officejet dovrebbe risultare sicuro,
e vantaggiosissimo,
ma è realmente così?

Lo scopriremo nel post finale della serie dedicata a queste Officejet Pro L

Incoming search terms:

Leave a Comment

Stampante Laser a Colori Epson C1600

Come promesso termino l’argomento riguardante le
Stampanti Laser a colori economiche
dando una breve
Recensione della Epson Aculaser C1600,
la terza della serie di Stampanti a colori che abbiamo preso in esame come possibile scelta sia in ambito professionale che in quello domestico.

L’ Epson AcuLaser C1600 è una stampante laser a colori che alla velocità e compattezza unisce flessibilità, intuitività e facilità d’uso,
come tutta questa generazione di Laser a colori anche questo modello è compatto e quindi molto maneggevole,
leggermente più veloce rispetto alla CLP325:
fino a 19 pagine in bianco e nero o 5 pagine a colori al minuto;
e con carichi di lavoro mensili superiori e che arrivano a circa 35 mila pagine.

Analogo discorso degli altri modelli lo abbiamo con i costi di gestione;
anche qui abbiamo 4 diversi Toner:
Ciano,Magenta, Giallo e Nero con Tamburo di stampa separato,
anche se qui li troviamo in 2 differenti versioni per quanto riguarda i colori:
disponibili da 1600 pagine e da 2700 pagine,
più il nero che viene prodotto solo nella versione da 2700 pag..

Come costi di gestione li troviamo più alti rispetto alla HP CP1025 e alla CLP325 se si comprano i Toner a colori da 1600 pagine che arrivano a costare quasi 100 euro ciascuno,
più bassi utilizzando la serie da 2700 pagine che costa 130 euro a parte il nero che continua a costare 100 euro,
da sottolineare il prezzo del Tamburo molto più competitivo rispetto ad HP e a Samsung con una durata dichiarata da Epson di 45 mila stampe in b/n o 14 mila a colori.

Alla fine se analizziamo per bene costo iniziale delle Stampanti e costi di gestione successivi forse la scelta migliore è la Epson Aculaser C1600,
però questa è una mia personale opinione,
mi piacerebbe confrontarla con chi utilizza la C1600 per vedere cosa ne pensa in maniera tale da indicare se è una celta giusta o meno a chi ancora deve comprare una Laser a colori ma è ancora in fase di valutazione.

 

 

Incoming search terms:

Leave a Comment

Recensione sull HP Deskjet 1000

Una delle versioni base presenti nel catalogo Hp Deskjet è la
HP Deskjet 1000,
Una stampante  progettata per gli utenti
privati che desiderano una stampante a colori accessibile
e facile da utilizzare per i lavori di stampa di tutti i giorni
e una gamma di funzionalità economiche;
facile da installare e con costi dei consumabili accessibile e possibilmente bassi.

Bisogna tenere in considerazione però che costo delle cartucce basse non significa costo copia più conveniente e quindi più basso di altri,
in alcuni casi e tutt’altro basta pensare a costi di cartucce Toner che magari costano 100 euro e fanno 6/7 mila pagine quindi meno di 2 centesimi a stampa e cartucce da 11/12 euro che fanno meno di duecento pagine quindi 10 centesimi a stampa.

Non è dal prezzo della singola cartuccia che si stabilisce la convenienza o meno di una cartuccia,
ma dal costo per copia spesso sottovalutato e dimenticato,
non è però questo che ci interessa in questo momento perchè una
Stampante come la Deskjet 1000 è una periferica per basse tirature di stampe e quindi non necessita di grossi volumi di copie,
anche se all’occorrenza è possibile anche utilizzare delle Cartucce ad alta capacità definite XL.

La Deskjet 1000 è una tipologia di stampante costruita proprio per l’utente medio-basso che non ha grosse esigenze ne tanto meno grosse conoscenze informatiche,

e’ semplice sia da installare che da configurare in pochi
secondi essendo  caratterizzata da tempi di
risposta rapidi;
la chiusura immediata grazie alla nuova tecnologia HP per il risparmio energetico consente di risparmiare altro tempo.

Su tutta la nuova gamma di Stampanti,
HP ha investito molto sulla riduzione dei consumi energetici e dell’impatto ambientale,
nel prossimo articolo vedremo come HP ha operato in questo senso e conosceremo insieme costi e consumi di questa HP Deskjet 1000.

 

Incoming search terms:

Leave a Comment

  
  • Categorie

  • Recent Search Terms

  • Commenti recenti

  • Articoli recenti

  • Archivi

  • Blogroll

  • RSS Iscriviti alle Notizie!!!