Stampanti HP

Il Sito Autorità sul mondo HP

Come Ricaricare il Toner HP49A

Dopo aver conosciuto quella che è la lista di stampanti hp laserjet compatibili con questa specifica serie di Toner HP ed aver ribadito quelle che sono le differenze esistenti tra la versione standard HP49A codice 5949A e la versione ad alta capacità Q5949X andiamo a conoscere la procedura di Rigenerazione di questi Toner visto che fin qui nell’articolo in cui abbiamo presentato queste Cartucce abbiamo parlato solo ed esclusivamente di Cartucce originale senza nemmeno citare eventuali prodotti alternativi.

In questo caso quindi andiamo a vedere la possibile procedura in cui viene spiegato come Rigenerare il Toner Hp49A,
come sempre per farlo siamo andati a recuperare su Youtube i migliori video in cui viene mostrata la procedura di Rigenerazione,
questa volta il video è in Italiano ed è commentato,
in più le immagini rendono molto bene l’idea di quelle che sono le differenti fasi che portano alla Rigenerazione di questo Toner.

Per primo si smonta la cartuccia, e si vanno a pulire alcune parti interne come ad esempio la Lama di pulizia, Rullo Magnetico e qualora si voglia riutilizzare anche Tamburo di stampa che è il Cilindro di colore verde fotosensibile che nel processo di stampa laser ha il compito di attirare grazie all’ausilio dei rullini magnetici la polvere toner dal serbatoio della cartuccia per poi passarla sul foglio di carta.

A seguire con un piccolo aspiratore si vanno ad aspirare le varie parti della cartuccia smontata da tutti i residui di Polvere toner ancora presenti all’interno della cartuccia stessa,
nello specifico si va a pulire tutto il serbatoio Toner prima di procedere poi successivamente con la nuova Ricarica di Toner.

In realtà in un processo di Rigenerazione vero  e proprio il tamburo di stampa andrebbe sostituito,
molti rigeneratori perlomeno i rigeneratori locali non lo fanno per il semplice fatto che questo riduce i costi di lavorazione e di conseguenza anche il prezzo finale al pubblico,
è anche vero che questo spesso è a discapito della durata della cartuccia stessa e spesso anche della qualità delle stampe.

Non si tratta quindi di Rigenerazione della Cartuccia ma di Ricarica,
una volta ricaricata nuovamente la cartuccia si passa alla fase di Rimontaggio della cartuccia stessa,si ripercorrono quindi le fasi inverse rispetto alla fase in cui abbiamo smontato la Cartuccia fino alla sostituzione del chip presente sulla cartuccia stessa,
per questa tipologia di Cartucce Toner è necessario procedere con la sostituzione del chip per permettere alla stampante di poter riconoscere l’installazione della nuova Cartuccia, che potrà essere eventualmente testata sulla stampante stessa attraverso una pagina di test senza necessariamente dover accedere al driver di stampa ma semplicemente premendo il tasto verde presente sul pannello dei tasti della Stampante.

Attraverso i tasti della presenti sulla stampante è possibile avere accesso a tutte le informazioni generali di questo tipo di Stampanti HP laserjet,
ed è proprio su questo argomento che si soffermeremo nel corso del prossimo aggiornamento del blog.

 

Incoming search terms:

Leave a Comment

Guida ai problemi derivanti dall’eccessivo carico di lavoro sulle Stampanti Laser

In questo articolo andiamo a vedere quelle che potrebbero essere le possibili problematiche dovute ad un carico eccessivo di lavoro su
stampanti laser che non sono “tarate” per supportare determinati standard di stampa,
quando si va ad analizzare una scheda tecnica di una stampante,
la voce carico di lavoro consigliato o massimo è una voce spesso sottovalutata ma che può provocare non pochi problemi se la si ignora o se si va a comprare per poi utilizzare una tipologia di stampante che non è in grado di per poter mantenere determinati standard di utilizzo.

Uno dei casi più frequenti per coloro i quali operano nel settore è
è il cliente che normalmente ha carichi di lavoro moderati e solo in alcuni periodi dell’anno effettua grossi carichi di lavoro,
In genere questo tipo di utente  acquista delle stampanti “entry level” della grossa distribuzione;
l’utilizzo eccessivo di una stampante,
superando dei volumi di stampa che non rientrano nella progettazione della stampante è possibile incorrere in alcuni rischi uno fra tutti quello dell’Inceppamento della carta dovuto alla mancata aderenza del rullino di presa carta;

queste stampanti infatti se caricate di lavoro intenso possono avere problemi ai rulli di trascinamento della carta che perdono aderenza a causa dell’eccesivo calore,

l’eccessivo calore genera nella carta perdite di particelle che si depositano sul rullo stesso e formano una patina liscia con la conseguente perdita di aderenza,
questo comporta che  la carta si inceppi anche quando, dopo l’inserimento nel cassetto non viene stretta dalle guide, finendo per entrare storta.

Spesso quando avviene un l’inceppamento della carta,

Uno dei  rischi che si corre quando si cerca di rimuovere la carta con la cartuccia ancora inserita nella stampante, è quello di romperla e di disperderne dei brandelli all’interno.

Se la carta entra nei meccanismi della cartuccia, rompe la lama di pulizia, ed anche in questo caso si hanno considerevoli perdite di polvere,
ma non solo in quanto bisogna fare molta attenzione a come si leva la carta in quanto se questa viene soltanto tirata e rimangono anche pochi residui nella stampante,
questi pochi residui rischiano di incepparne la stampa in quanto potrebbero bloccare il passaggio successivo della carta.

Mi rendo conto che questo possano sembrare suggestioni,
ma in realtà sono solo esperienze con le quali chiunque utilizza una stampante laser potrebbe imbattersi ne esistono infatti delle altre le vedremo nel prosegui di questo articolo.

 

Incoming search terms:

Leave a Comment

  
  • Categorie

  • Recent Search Terms

  • Commenti recenti

  • Articoli recenti

  • Archivi

  • Blogroll

  • RSS Iscriviti alle Notizie!!!