Stampanti HP

Il Sito Autorità sul mondo HP

Stampanti HP sulle quali non puoi stampare solo in Bianco e nero

Nel precedente articolo abbiamo risposto ad una domanda spesso ricorrente,
cioè quali sono i modelli di Stampanti HP che ti permettono di Stampare solo in bianco nero,
penso che sia stata data una risposta abbastanza articolata,
certamente si poteva entrare maggiormente nei dettagli,
ma questo avrebbe voluto dire scrivere non un articolo ma almeno 3 o 4 articoli,
analogamente abbiamo detto che ci sono alcuni modelli che non ti permettono di stampare solo in bianco e nero e che quindi sei costretto a sostituire i colori anche se imposti la stampante solo in Bianco e nero.

Questa cerchia di modelli HP è racchiusa a tutti quei modelli dotati di Cartucce a colori separati con chip e che si bloccano se termina un colore,
ad esempio tutta la serie HP Officejet di fascia alta:
serie Pro 8000, Pro 8100, Pro 8500, Pro 8600 che sono tutte stampanti di nuova generazione,
a questa serie nuova si vanno ad accostare anche vecchi modelli,
come le Officejet serie L7400, L7500, L7600 su tutti questi modelli troviamo una particolare serie di Cartucce le HP88 queste cartucce sono reperibile sia nella versione standard che in quelle alta Capacità HP88XL,
in entrambi i casi le cartucce nel momento in cui terminano si bloccano e quindi vanno sostituite.

Discorso identico per tutte quelle Stampanti che utilizzano Cartucce HP Numero di riconoscimento 10 ed HP11,
e per tutti i Plotter HP Designjet,
per tutti questi modelli a meno che tu non staia utilizzando Cartucce con chip autoresettante non è possibile proseguire la stampa se termina un colore.

E se Imposti la stampa solo in Bianco e nero?

Apparentemente questa può essere una soluzione,
però devi considerare che tutte le stampanti a colori separati sulle quali cartucce e testine sono separate,
ad ogni riaccensione della stampa parte in automatico un ciclo di pulizia delle Cartucce che va a prendere un po’ di inchiostro dalle cartucce per far riprendere il flusso nei condotti,
questo sta a significare che nel medio-lungo periodo anche se non utilizzi un colore specifico questo andrà ad esaurirsi e sarai costretto a sostituirlo.

Tutte le Cartucce a colori separati HP hanno questo problema?

Risp:
No,
ci sono alcuni modelli tipo HP920/920XL ed HP 364 che anche se risultano scariche non bloccano la stampa che quindi prosegue segnalando soltanto l’inchiostro esaurito.

 

 

Incoming search terms:

Comments (1)

Novità Plotter Designjet T7100

Tra le principali novità introdotte nel catalogo HP Designjet per l’anno in corso troviamo la nuova serie Designjet T7100,
una nuova tipologia di Plotter che HP cataloga come un Plotter per Grandi studi di Architettura e di Ingegneria che a differenza di altri modelli vedi ad esempio il Designjet 111 oppure la serie Designjet 510 si va ad inserire tra quei modelli adatti per  tirature di stampa medio alte quindi come un prodotto di fascia alta.

Tra le principali caratteristiche troviamo Stampa ad alta velocità: fino a 4 stampe al minuto in formato A1-sized grazie alla tecnologia HP Double Swath;

Alta capacità di input/output per stampe senza l’intervento dell’utente, con 3 rulli, un fascicolatore opzionale per un massimo di 500 stampe e cartucce HP di lunga durata grazie alla nuova tipologia di serbatoi ad alta capacità.

Se vuoi approfondire questa tipologia di prodotto puoi scaricare liberamente la Brochure che sintetizza quelle che sono le caratteristiche di questa nuova generazione di Plotter A1/A1+ firmati HP,
che come hai potuto ben capire sono rivolti verso una tipologia di utente/professionista già affermato che può eventualmente permettersi una tipologia di prodotto dal genere che mediamente costa non meno di 12 mila euro circa,
niente a che vedere con la linea Designjet 111 la più economica in assoluto come HP Designjet.

Al di là comunque delle prestazioni superlative su questo prodotto è possibile come detto utilizzare taniche di inchiostro ad altissima capacità numero di riconoscimento HP761,
veri e propri serbatoi di inchiostro che mancano invece per le altre tipologie di Plotter Designjet di fascia più bassa;
partiamo infatti dai 750ml di inchiostro per la Cartuccia Nero opaco per scendere poi a 400ml sui colori : Ciano, magenta, giallo, grigio, grigio scuro ed opaco,
in totale troviamo 7 Cartucce alle quali corrispondono 4 serie di testine di stampa che troviamo singole come per il giallo o a coppie come per esempio la testina magenta/ciano,
più una Cartuccia di pulizia chiamata Cartuccia Maintenance.

Per quanto riguarda i prezzi di questi prodotti originali,
mediamente si attestano su un prezzo che va da 130 a 150 euro,
perlomeno per quelli che sono i prezzi dei prodotti a marchio HP,
non abbiamo ad oggi particolari informazioni riguardanti Cartucce Compatibili HP761 quindi rimandiamo eventuali informazioni in un prossimo articolo.

 

 

 

Incoming search terms:

Leave a Comment

Ricaricare le Testine di una Business Inkjet 1200?

Ogni tanto mi ritrovo davanti a richieste a dir poco strane e che mi fanno ridere,
una delle quale mi è pervenuta nel corso dell’ultima settimana,
in cui mi si chiedeva la procedura per ricaricare le Testine di una Business Inkjet 1200 HP.

Ho deciso di rispondere direttamente sfruttando il blog in maniera tale da evitare che in futuro possano esserci equivoci o dubbi in merito,
la Business Inkjet sia essa la 1100 o la 1200 non ha importanza è una vecchia serie di stampanti inkjet Hp lanciata qualche anno fa è ricolta ad un target di utenza prevalentemente business,
questo perché su queste stampanti troviamo codici di cartucce adoperati anche su vecchi
Plotter Designjet 500 come per il caso della Cartuccia del nero numero HP10 (cod. originale C4844);
quindi cartucce con serbatoi abbastanza capienti ed in grado di eseguire con una cartuccia un numero sicuramente maggiore di stampe rispetto ad un consumabile di una Deskjet per intenderci.

Queste stampanti sono contraddistinte dal fatto di utilizzare cartucce con colori separate,
quindi 4 differenti taniche di inchiostro:
Nero, Ciano, Magenta e Giallo senza testine di stampa che troviamo separate da quest’ultime e collegate a queste tramite dei piccoli tubicini che hanno la funzione di trasportare inchiostro dalla tanica alla testina che a questo punto fa da filtro per l’inchiostro che da qui poi passa alla carta.

La Ricarica della Testina è una cosa che non serve assolutamente a niente perché è una cosa che non si può fare,
e a dire il vero è quasi una follia;
in primis perché la Testina non è un prodotto Ricaricabile assolutamente quindi non vedo proprio  come poterla eseguire,
nel caso in cui la Testina risulti scaduta il discorso è differente,
puoi eventualmente cercare un software che te la azzeri e te la faccia ripartire,
questo si ed è una ricerca che faremo anche noi anche se ad oggi non abbiamo trovato nulla di garantito,
ma anche in questo caso non c’entra nulla con la Ricarica.

Riepilogando:
abbiamo visto che queste Business Inkjet utilizzano Cartucce con colori e Testine di stampa separate e che quest’ultime a scanso di equivoci anche futuri non possono essere ricaricate,
ma al massimo resettate;
vedremo quindi quali sono i codici di queste Cartucce  e di queste Testine HP,
i costi, la durata e le eventuali alternative presenti sul mercato nel prossimo articolo,
se sei interessato all’argomento ti consiglio vivamente di non  perderlo

Incoming search terms:

Leave a Comment

Vantaggi e Svantaggi della Tecnologia HP con Testine separate

In questo articolo andiamo a prendere in esame i vantaggi e gli svantaggi che comporta la tecnologia utilizzata da HP sui propri Plotter Designjet,
sui quali utilizza Cartucce con Testine di stampa separate.

Entrambi sono dei materiali di consumi ed entrambi comportano una spesa che è alla fine una bella spesa in quanto vanno conteggiati i costi delle 6 cartucce più quelli delle 6 Testine e facendo un prezzo totale si arrivano a spendere circa 500 euro,
la verità è però che questa spesa è una spesa che va spalmata nel corso del tempo e diciamo degli anni,
maggiormente la spesa si ha sulle cartucce,
mentre per quel che riguarda le Testine queste in media hanno una durata molto più prolungata e che può anche dipendere dalla cura che si ha del proprio Plotter e dalle cartucce su di esso utilizzate,
l’utilizzo eventuale di inchiostri scadenti può rovinare le Testine di stampa nel giro di breve tempo.

Se i costi possono sembrare abbastanza alti
è pur vero che questa tecnologia ha i suoi vantaggi,
rispetto ad altri concorrenti HP ha reso possibile è accessibile a tutti l’acquisto delle Testine di stampa che per altre marche di altri produttori è a volte esclusiva di “rivenditori autorizzati”,
a parte questo va considerato che dando la possibilità di sostituire singolarmente e  manualmente la Testina
si rende l’operazione anche possibile per il consumatore che prima di tutto evita di rivolgersi ad un tecnico per pulizia e sostituzione delle Testine ed in più anche se nell’eventualità remota:
“perchè è sconsigliato utilizzare prodotti compatibili o rigenerati perlomeno su Stampanti di fascia alta come i “Plotter HP Designjet”
si siano utilizzati inchiostri di qualità scadente che hanno provocato l’intasamento delle Testine è possibile con la sostituzione della
Testina difettosa riportare la qualità delle stampe del Plotter alla normalità e quindi ad una qualità eccellente :)

 

Incoming search terms:

Leave a Comment

  
  • Categorie

  • Recent Search Terms

  • Commenti recenti

  • Articoli recenti

  • Archivi

  • Blogroll

  • RSS Iscriviti alle Notizie!!!